Sfruttare i Social Media al massimo

logo-stars I social media (social bookmarking e social network) sono una grande fonte di popolarità per un sito web.
Hanno la capacità di portare, anche in poche ore, un numero impensabile di visitatori verso la risorsa raccomandata.
Tuttavia la maggior parte delle volte un articolo o una pagina segnalati non ottengono molta attenzione. Scopri perché e come rimediare.

Questo è dovuto a una serie di ragioni, eccone alcune:

  1. Scarsa contenuto e quindi scarsa rilevanza dell’articolo o pagina.
  2. Segnalazione della risorsa in una categoria non appropriata.
  3. Inserimento del contributo presso un social non attinente al tema trattato.
  4. Ora o giorno al momento della raccomandazione con poco traffico e visitatori.

Ora analizziamo per bene i punti.
Il primo motivo è abbastanza ovvio: se la risorsa indicata sul social non è interessante perchè non contiene informazioni utili o poco approfondite oppure queste sono addirittura inesatte nessuno promuoverà la pagina.
Per risolvere questo problema è necessario far conoscere unicamente documenti che siano possano realmente interessanti o utili. Se il caso lo richiede è opportuno approfondire il tema esposto e correggere gli errori.

Il secondo punto può essere meno scontato. Alcuni, per la fretta, inviano la risorsa a un social senza curarsi di scegliere la categoria più adatta al proprio elaborato. Sbagliare categoria è grave perché non è più possibile (in genere) cambiarla dopo aver reso noto il documento. Una risorsa non attinente non solo non viene promossa ma anche, nel migliore dei casi, viene ignorata dagli fruitori del social.

Fare una raccomandazione in una sezione non corretta produce pure dei danni perché l’articolo può essere marcato come spam e rapidamente “affossato” dagli utenti del social.
L’inserimento dell’elaborato presso un social non attinente al tema trattato porta i problemi esposti nel secondo punto. Esistono dei social che sono tematizzati ovvero che trattano un argomento specifico: salute, sport, celebrità, notizie di cronaca, dimagrire, alta tecnologia, tool per webmaster e molti altri. Per esempio: inviare una notizia sportiva su un social che tratta di web 2.0 non è proprio azzeccato.

Se ciò non bastasse è inutile inviare articoli o pagine in lingue straniere a social che non siano della stessa lingua; m’è capitato di vedere delle risorse in giapponese presenti nelle ultime notizie di un social in lingua italiana.

L’ultimo consiglio riguarda l’ora e il giorno migliore per promuovere il proprio elaborato. Non tutti forse tengono in conto questo elemento, ma è di fondamentale importanza quando si vuole spingere al massimo la pagina.

Segnalare la risorsa quando tutti i potenziali utenti target dormono non è consigliato perchè il contributo finirà presto nelle ultime pagine del social e verrà poco visto e considerato. Quindi è opportuno pensare di inviare il contributo nell’ora di punta, ovvero quando tanti utenti del social consultano il servizio.

Non solo l’ora è importante ma anche il giorno. Sconsiglio vivamente di proporre un articolo durante la notte del primo giorno dell’anno oppure durante ferragosto poiché la maggior parte degli internauti non usarà il computer. Anche di domenica sono pochi quelli che navigano su Internet. I giorni migliori sono quelli feriali: lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì. Le ore più propizie sono dalle 9.00 alle ore 16.30.

Se si pubblicano documenti in lingua inglese bisogna scegliere quale è il target di visitatori che si vogliono “catturare”, ossia è necessario tenere conto anche del fuso orario, per cui se si risiede in Europa e si vuole ricevere visitatori dagli Stati Uniti d’America è meglio segnalare la pagina durante le 15.00 e le 18.00.

Per fare in modo che le risorse siano più appetibili agli utenti dei social è buona cosa se esse sono già state segnalate da un piccolo gruppetto di utenti (5 o 6 possono essere sufficienti).

Se si hanno degli amici che possiedono account presso il social è importante inviare loro una richiesta per far avanzare la risorsa il prima possibile affinché appaia il numero più alto possibile vicino al sommario riassuntivo del proprio documento quando è ancora nella prima pagina delle nuove raccomandazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *