It’s time for back up!


Fermati un attimo, è il momento di fare un backup!

Quando hai fatto l’ultima volta il backup dei tuoi dati, foto/video o del tuo sito web? Il backup che hai fatto è al sicuro su un altro disco, vero?

Non dimentichiamoci di fare un backup dei nostri dati più importanti per cui questo può essere un buon momento per fare un salvataggio e messa in sicurezza delle tue informazioni.

Facciamo il backup di una cartella con Linux

Se usi linux puoi montare un disco usb esterno al tuo PC/server e lanciare un comando simile:

# cd /var/www
# tar --exclude='./logs' -jcf /var/backup/backup-mio-sito_2019_ottobre.tar.bz2 .

Questo comando consente di creare un archivio compresso chiamato backup-mio-sito_2019_ottobre.tar.bz2 che sarà posto in /var/backup/, questo archivio contiene il contenuto di /var/www e sottocartelle. Il comando inoltre ci consentirà anche di escludere il contenuto della directory /var/www/logs, ottima idea escludere magari file già salvati in backup precedenti.

Duplicati backup gratuito su cloud


Duplicati è uno strumento gratuito di backup su cloud: Disponibile per sistemi operativi Windows, MacOS, Synology è ultilizzabile anche con GNU/Linux: i pacchetti necessari sono pronti sia per Debian/Ubuntu e derivate così come per Fedora/Red Hat con il classico .rpm.
La caratteristica saliente di Duplicati è la possibilità di fare dei backup cifrati da salvare in cloud: è possibile salvare i propri file su un disco locale, su un server FTP/SFTP, OpenStack Object Storage, Amazon S3/Glacier, Dropbox, Mega.nz, Microsoft OneDrive, Google Drive e altri.

Installazione di Duplicati su Centos 7

E’ necessario abilitare i repository EPEL per poter installare il pacchetto libappindicator-sharp.

wget http://dl.fedoraproject.org/pub/epel/epel-release-latest-7.noarch.rpm
rpm -ivh epel-release-latest-7.noarch.rpm

Poi è necessario installare il pacchetto mono-dev (il pacchetto di sviluppo dell’ambiente Mono).
Il modo più semplice per soddisfare questo requisito è quello di aggiungere il repository di Mono alla propria distribuzione e prima attivare le yum-utils:

yum install yum-utils

rpm –import “https://keyserver.ubuntu.com/pks/lookup?op=get&search=0x3FA7E0328081BFF6A14DA29AA6A19B38D3D831EF”

su -c ‘curl https://download.mono-project.com/repo/centos7-stable.repo | tee /etc/yum.repos.d/mono-centos7-stable.repo’

yum install mono-devel libappindicator

yum install libappindicator-sharp

Poi si può scaricare l’rpm di Duplicati e installarlo da riga di comando:

wget https://updates.duplicati.com/beta/duplicati-2.0.3.3-2.0.3.3_beta_20180402.noarch.rpm

rpm -Uvh duplicati-2.0.3.3-2.0.3.3_beta_20180402.noarch.rpm

Però è consigliato scaricare l’ultima versione disponibile sul sito duplicati.com.

Una volta installato Duplicati, bisogna avviare l’applicazione. Lo si può fare semplicemente lanciando il comando:

/usr/bin/mono /usr/lib/duplicati/Duplicati.Server.exe

Duplicati sarà avviato e in ascolto sull’indirizzo localhost 127.0.0.1, porta 8200.

E’ opportuno attivare la porta 8200 sul firewall con questi 2 comandi:

firewall-cmd –add-port=8200/tcp –permanent

firewall-cmd –reload

Per accedere all’interfaccia grafica web di gestione è sufficiente aprire questa pagina dal proprio browser:

http://localhost:8200/

Uso di duplicati

Duplicati è un software di backup molto intuitivo. Proviamo ora a configurare un backup su Google Drive.

Aperta l’interfaccia web, cliccare su MENU

Selezionare Aggiungi backup

Nella schermata principale appare lo wizard per la configurazione di un nuovo backup.

Generiamo una passphrase e diamo un nome al backup:

Selezioniamo dal menù a tendina di Tipo archivio la voce Google Drive. Indichiamo una cartella su GDrive dove porre i backup.

Inseriamo l’AuthID di Google Drive.

In avanzate, inseriamo il token di autorizzazione.

Poi completiamo la procedura di creazione del nuovo backup.

Possiamo lanciare un backup estemporaneo, cliccando su Esegui Ora.

Al termine del backup sul nostro GDrive troveremo 3 file chiamati duplicati-**.dindex.zip.aes,  duplicati-*.dblock.zip e duplicati-*.dlist.zip.aes, questi contengono i dati, gli indici e la lista dei nostri file salvati nel cloud.

Acronis True image Home Gratis


E’ possibile ottenere Acronis True image Home 2009 Gratis se si possiede su hard disc Western Digital.
Una grande parte dei dischi rigidi in circolazione sono prodotti da WD.

Acronis True Image è uno dei migliori software di backup per Windows XP, Vista e Windows 7.
Permette di pianificare il salvataggio dei file e della configurazione del sistema operativo onde evitare la perdita dei propri archivi, documenti, immagini e video. Continua a leggere

Backup di MySQL


La maggior parte dei siti web fanno uso di un database per memorizzare i contenuti, gli articoli o i post. Se si usa WordPress, VBulletin, PhpBB…il database nel quale vengono salvati i dati è MySQL.

Ogni tanto è bene effettuare un salvataggio di tutte le informazioni contenute così da poter ripristinare i dati se succede qualcosa.

Ecco i passaggi per fare un backup di MySQL, comprimere il file restituito e metterlo in una posizione dove è facile scaricarne il contenuto. Continua a leggere

VMware ESX backup


Backup, ripristino e disaster recovery sono tra i più importanti elementi di gestione dei datacenter.

VMware ESX Server System e VMware Virtual Infrastructure forniscono diverse funzionalità per migliorare questi processi con relativi vantaggi e svantaggi. Dato che diversi ambienti hanno bisogno di soluzioni differenti, la flessibilità prevista da Virtual Infrastructure, consente all’ESX Server il backup e il ripristino delle procedure esistenti cooperando con soluzioni già esistenti.

Continua a leggere

Protezione dei dati


protezione datiLa protezione dei dati (Data protection) è l’insieme delle attività che servono per mettere al sicuro dei dati da qualsiasi evento che potrebbe capitare loro. Le attività che possono essere intraprese per proteggere i dati sono: backup, archiviazione, recupero, messa in sicurezza dello storage e il disaster recovery. Le strategie per proteggere le informazioni adottate sono diverse; le piccole imprese o i singoli non avranno bisogno di molti mezzi mentre se i dati da mettere al sicuro sono tanti è necessario praticare politiche più complesse. Inoltre alcune attività richiedono una alto budget, impensabile per piccoli. Continua a leggere

Recupero dati


A volte capita che dei fattori avversi oppure un errore da parte di un utente possano compromettere l’integrità dei dati. Dei programmi difettosi e con dei bug potrebbero corrompere il filesystem o la tabella di allocazione dei file, può succedere anche che il disco rigido si guasti. Per questi motivi è indispensabile salvare le informazioni più importanti su più dispositivi diversi: supporto ottici, hard disc esterni, penne usb.

Quando oramai i buoi sono fuggiti, rimane la speranza di poter recuperare i dati con degli strumenti ausiliari.

Continua a leggere

Software di Backup


Pur cerSoftware di backupcando di adottare politiche di sicurezza molto alte per un sistema operativo, può capitare di dover recuperare un file cancellato o ripristinare la configurazione dell’ambiente prima di aver fatto una modifica. I software di backup permettono di salvare i dati contenuti all’interno di una o più partizioni su un’altra periferica. Continua a leggere