Windows 7 ottimizzato per SSD

Windows 7 potrebbe essere leggermente diverso a Vista in superficie, ma sono state molte le modifiche nelle parti infime del sistema operativo. Una delle modifiche che permettono al sistema operativo di funzionare meglio con le unità a stato solido.

I dispositivi SSD richiedono un approccio diverso via della diversa struttura (un hard disc tradizionale ha molte parti meccaniche mentre un SSD ha principalmente componenti elettronici) ma li tratta Vista praticamente allo stesso modo, il che significa che non possono essere sfruttate appieno le prestazioni come la maggior velocità di un disco a stato solido. Continua a leggere

Compatibilità SSD

intel-ssd-x25-mMi è capitato che alcuni mi facciano delle domande relative all’ottimizzazione dei SSD (solid state disk).
Prima di tutto controllate di possedere sia software compatibile sia hardware performante.

Infatti non solo il sistema operativo deve essere realizzato tenendo in considerazione le peculiarità degli SSD ma anche la scheda madre deve essere in grado di sfruttare appieno la velocità dei dischi a stato solido.

Continua a leggere

Migliorare le prestazioni SSD ottimizzare

Le memorie SSD sono costruite in modo differente dagli hard disc tradizionali, la mancanza di parti meccaniche permette agli SSD di essere più rapidi e meno sensibili a cadute. Tuttavia i sistemi operativi moderni non sono stati scritti appositamente per operare su memorie SSD ma sono ottimizzati per i vecchi dischi rigidi.

I dischi a stato solido hanno un grave difetto, oltre ad un alto costo per GB: le varie celle di memoria non possono essere cancellate (scritte) troppe volte. Dopo un certo numero di scritture, che può essere irraggiungibile per certi usi ma un problema per altri, la memoria SSD non sarà più in grado di memorizzare i dati e la velocità di lettura s’abbassa.

Continua a leggere