Installare Zabbix 2.2 su Debian Jessie

dashboard-5-256A differenza di Debian Wheezy, la precedente versione stabile di Debian, in Debian Jessie è possibile trovare il software di monitoraggio Zabbix 2.2 nei repository ufficiali della distribuzione.
Tengo a precisare che Zabbix 2.2 non è l’ultima versione disponibile di Zabbix, ma non è piuttosto male. Nel nostro tutorial andremo ad installare Zabbix 2.2.5 su un server Debian 8 (Jessie) in modo rapido e coinciso. Al termine del tutorial avremmo a dispozione un server Zabbix da utilizzare per monitorare la nostra infrastruttura o il nostro gruppo di server.

Requisiti di sistema

Zabbix ha bisogno di almeno 128 MB di RAM e 256 MB di spazio disco, così come viene indicato nella documentazione ufficiale di Zabbix 2.2.
Consiglio vivamente di utilizzare un server con almeno 1 GB di RAM (anche perchè andremmo ad utilizzare il database MYSQL con InnoDB) e 5 GB di spazio per immagazzinare i dati di monitoraggio, possibilmente su una partizione separata dal sistema operativo e dalla partizione di boot.
Durante la fase di installazione di Debian, è più che sufficiente scegliere il gruppo di pacchetti “SSH server” e “standard system utilities”.

Installazione e configurazione di Zabbix

La prima cosa da fare è quella di aggiornare il sistema operativo installando tutte le patch e facendo un refresh del database dei pacchetti:

apt-get update && apt-get upgrade

apt-get install zabbix-server-mysql zabbix-frontend-php php5-mysql

Oltre a questi tre pacchetti verranno installati quasi altri 50 pacchetti, necessari per soddisfare le dipendenze, tra cui apache2, libapache2-mod-php5 e mysql-server.

Durante l’installazione di quest’ultimo verrà chiesto di inserire una password per l’utente root del database mysql server.
Utilizzando questa password, lanciamo i seguenti due comandi:

mysql -u root -p -e “create database zabbix character set utf8”

mysql -u root -p -e “grant all on zabbix.* to ‘zabbix’@’localhost’ identified by ‘passwordsicura’”

dove “passwordsicura” è la password scelta dell’utente zabbix su mysql.

Successivamente bisogna comporre la struttura del database di Zabbix:

zcat /usr/share/zabbix-server-mysql/{schema,images,data}.sql.gz | mysql -u zabbix -p zabbix

Non appena lanciato il comando, inserire la password di zabbix.
Poi copiare la configurazione di apache per Zabbix.

ln -s /usr/share/doc/zabbix-frontend-php/examples/apache.conf /etc/apache2/conf-available/zabbix.conf

Abiliatare il nuovo sito:

a2enconf zabbix
Aprire il file /etc/php5/apache2/php.ini e inserire in fondo le seguenti righe:

post_max_size = 16M
max_execution_time = 300
max_input_time = 300
date.timezone = Europe/Rome

Riavviare apache
systemctl restart apache2

Creare il file /etc/zabbix/zabbix_server.conf ed inserire questa configurazione:

<?php

// Zabbix GUI configuration file

global $DB;

$DB[‘TYPE’] = ‘MYSQL’;

$DB[‘SERVER’] = ‘localhost’;

$DB[‘PORT’] = ‘0’;

$DB[‘DATABASE’] = ‘zabbix’;

$DB[‘USER’] = ‘zabbix’;

$DB[‘PASSWORD’] = ‘passwordsicura’;

// SCHEMA is relevant only for IBM_DB2 database

$DB[‘SCHEMA’] = ”;

$ZBX_SERVER = ‘localhost’;

$ZBX_SERVER_PORT = ‘10051’;

$ZBX_SERVER_NAME = ‘zabbixnode’;

$IMAGE_FORMAT_DEFAULT = IMAGE_FORMAT_PNG;

?>

dove “zabbixnode” è il nome che vogliamo assegnare al server Zabbix.
Aprire il file /etc/default/zabbix-server
sostituire:
START=no
con:
START=yes

Riavviare il deamon zabbix-server

systemctl restart zabbix-server

 

A questo punto, è possibile procedere con l’installazione tramite interfaccia grafica web. Basta puntare il proprio browser verso:

http://ip-server/zabbix

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *