Installare Rancher server su Debian Jessie

Rancher è una suite di applicazioni che consente la gestione tramite interfaccia grafica di Docker che viene distribuito come un insieme di contenitori Docker. Avviare Rancher è piuttosto semplice così come il lancio di due container: un contenitore rappresenta il server di gestione e l’altro un nodo agente.

Si può installare Rancher su Debian Jessie, a patto che la versione installata di Docker sia superiore o ugiale alla 1.9 e sia disponibile almeno 1 GB di RAM.
Se avete seguito l’articolo precedente, dovreste avere al meno la versione 1.10 di Docker che soddisfa i requisiti.

Un altro requisito per poter attivare Rancher è la disponibilità di MySQL; va più che bene la versione messa a disposizione della distribuzione Debian Jessie.
Una volta aggiornati i repository e aggiornato il sistema:

apt-get update && apt-get upgrade

Si può procedere con l’installazione di MySQL:

apt-get install mysql-server

install-mysql-server

E’ necessario aumentare il numero di connessioni disponibili da 150 ad un numero maggiore (es. 200):

Creiamo il file /etc/mysql/conf.d/docker.cnf

nano /etc/mysql/conf.d/docker.cnf

Inseriamo queste due righe:

[mysqld]
max_connections=200

Poi riavviare MySQL:

systemctl restart mysql.service
La parte d’installazione più difficile del tutorial è conclusa.
Ora è sufficiente lanciare il container server di Rancher, che per la prima volta, verrà scaricato da Docker Hub.

docker run -d –restart=always -p 8080:8080 rancher/server

run-rancher-server
Se provate a lanciare l’interfaccia web dalla macchina locale nella quale è installato Docker e Rancher non dovreste avere problemi.
Qualora volgiate accedere dall’esterno del server Docker, occorre abilitare l’esposizione di Docker (spiegato in questo articolo).

A questo punto per poter aggiungere il server Docker come host per Rancher, bisogna collegarsi all’interfaccia web tramite l’IP assegnato al server (o alla virtual machine) e aggiungendo la porta 8080

http://192.168.145.129:8080

Premere sul pulsante Add Host.

add-host

 

Per aggiungere attivare l’agent copiare la parte di testo evidenziata

racher-agent

Incollarla nel prompt dei comandi del server Docker con Rancher aggiungendo alla fine il flag –restart=always:

docker

 

A questo punto è possibile creare dei container usando l’interfaccia web, cliccando sul menù CONTAINERS.

Add-container-Rancher

Aggiungiamo un container basato su un immagine di Nginx, il popolare web server.

Assegnare un Name. Aggiungere un Port Map mettendo 80 come Public e 80 come Private. Poi premere Create.

add-nginx-container

 

In poco tempo viene sviluppato il container dell’ network agent di Rancher e quello di Nginx.

install-nginx

Quando lo scaricamento del container e l’attivazione è completata, è possbile aprire Nginx semplicemente aprendo il browser digitando l’indirizzo IP del server Docker con Rancher.

http://192.168.145.129/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *