Migrazione con Xen

Una migrazione è lo spostamento di un dominio (una virtual machine) da un host ad un altro.
Usando Xen esistono due modi per migrare un dominio: la migrazione “semplice” e la migrazione dal vivo (Live Migration).

migrazione


La migrazione semplice è più facile da fare e più sicura. Il dominio viene fermato, trasferito via rete al nuovo host e riavviato.
Invece con la migrazione live la macchina non viene fermata, tuttavia l’host di destinazione deve essere nelle condizioni di accettare senza problemi il nuovo dominio (abbastanza ram e risorse libere…). Il downtime medio va dai 60 ai 300 millisecondi, questo valore dipende dalla velocità della rete e da altre condizioni.
La migrazione dal vivo è possibile solamente all’interno della stessa subnet per via dell’indirizzo IP e MAC assegnati al dominio. Naturalmente è possibile cambiare questi indirizzi però se un utente esterno sta accededendo alla virtual machine potrebbe perdere la connessione.
Per eseguire una migrazione dal vivo, si può usare il comando:
# xm migrate –live VMValent xen.rete.it
L’opzione –live serve per indicare che la migrazione del dominio Xen è live, mentre VMValent è il nome del dominio, xen.rete.it è il nome dell’host di destinazione. Senza usare il flag live verrà fatta una migrazione semplice.
Dopo aver finito il trasferimento è necessario collegare l’host di destinazione con il dominio appena trasferito usando il comando console.
# xm console VMValent

2 pensieri riguardo “Migrazione con Xen

  1. Paola ha detto:

    A me risulta che la migrazione live con Xen è possibile solo se si ha un dispositivo di storaggio in condivisione tra l’host iniziale e quello finale. Mi sbaglio dunque?

    Ringrazio anticipatamente.
    Paola

  2. valent ha detto:

    Esattamente. Puoi usare diverse tecnologie tra cui ATA over EtherNet, iSCSI,… e altre soluzioni più costose.
    La più economica è AoE, senza dubbio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *