Xen paravirt_ops per kernel Linux

paravirt_ops xen A partire dalla versione 2.6.23 di Linux sono state introdotte delle funzioni paravirt_ops che permettono di usare il kernel in un ambiente paravirtualizzato senza necessità di moduli esterni o patch.

Fino ad ora paravirt_ops sono disponibili solo per architetture x86 (sia 32 bit che 64 bit) mentre per IA64 (Itanium) c’è ancora del lavoro da fare.

Già dalla versione 2.6.24, è stabile ma è grazie agli ultimi rilasci del kernel che paravirt_ops hanno raggiunto ottima bilanciatura e un grande numero di funzionalità.

Ecco le nuove caratteristiche presenti nei vari rilasci del kernel Linux:

2.6.26

  • Supporto per architetture x86-32
  • supporto per processori simmetrici SMP
  • Console (hvc0)
  • Blockfront (xvdX)
  • Netfront
  • Balloon (solamente la contrazione)
  • paravirtual framebuffer + mouse (pvfb)
  • nel 2.6.26, pv è disponibile solo per kernel PAE (esclusivamente su x86-32)
  • 2.6.27

  • supporto per architetture x86-64.
  • Aggiunte le funzioni save, restore, migration
  • miglioramenti a pvfb
  • 2.6.28

  • Aggiunta del supporto di paravirt_ops anche per IA64 (Itanium)
  • Pulizia del codice e rimozione di bug
  • Espansione di Xen blkfront per poter disporre di più di 16 xvd devices
  • Implementazione di CPU hotplug
  • Aggiunto il supporto a debugfs
  • Altre feature sono in sviluppo come: il supporto di dom0 nativo nel kernel pianificato per la versione 2.6.29 che consentirebbe di usare sempre un kernel aggiornato come dom0, integrazione dei driver pv-hvm per i dominio non paravirtualizazati che migliorerebbe le prestazioni, espansione balloon che non è ancora supportata.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *