Recensione Kaspersky Internet Security 2011

Kaspersky Internet Security 2011 (conosciuta anche come KIs 2011) è la nuova versione della suite di pogrammi dedicata alla sicurezza prodotta dai laboratory Kaspersky. Questa collezione di software raccoglie un antivirus, un firewall, un’applicazione anti-phishing, un parental control (blocco familiare), un blocco anti-banner e anti-spam.
La nuova versione di Kaspersky Internet Security introduce delle novità come il filtro geografico che consente di filtrare i domini web di paesi non desiderati e il disco di ripristino che consente di fare una scansione dei dispositivi di memorizzazione senza dover avviare un sistema operativo oppure vede dei miglioramenti che perfezionano l’analisi comportamentale, la sandbox e la funzione di tastiera virtuale.

A differenza della versione KIS 2010, c’è da dire che non è più possibile selezionare i componenti da installare quindi se per esempio in KIS 2010 non si vuole installare la componente antispam è possibile al momento dell’installazione specificare questa scelta mentre in KIS 2011 purtroppo si deve installare tutto.

Image
Interfaccia con l’utente di KIS 2010

Image
Interfaccia con l’utente di KIS 2011

Tra le caratteristiche di Kaspersky Internet Security 2011 c’è anche un’interessante ottimizzazione che permette di risparmiare tempo per le scansioni antivirus e alleggerire il sistema operativo visto che la ram utilizzata è minore alla versione precedente di Kaspersky Internet Security 2011.

Tuttavia ho deciso di fare alcuni test per provare se sono migliorate le prestazione di Kaspersky Internet Security 2011.

Ho fatto fare una scansione antivirus rapida di una chiavetta USB (3,26 GB di dati suddivisi in XXXX file) con la versione Kaspersky Internet Security 2010 e con Kaspersky Internet Security 2011 con le ultimi aggiornamenti antivirus disponibili. Il tempo impiegato è espresso in secondi.

KIS 2010: 00.01.23 secondi
KIS 2011: 00.01.14 secondi

Il secondo test prevede la scansione di un archivio zip di 58 MB contenente 4670 file per lo più testi, pagine html e immagini di piccole dimensione.

KIS 2010: 00.00.10 secondi
KIS 2011: 00.00.11 secondi

Ecco la memoria occupata da Kaspersky Internet Security 2010 e Kaspersky Internet Security 2011 dopo l’avvio del sistema operativo, la scansione della cartella documenti e ho atteso circa 20 secondi in modo che KIS potesse liberare un po’ di memoria. Sono presenti due processi con lo stesso nome riconducibili a KIS.

KIS 2010: processo avp.exe 3584 KB + avp.exe 7964 KB
KIS 2011: processo avp.exe 3760 KB + avp.exe 16008 KB

NB: avp.exe è un processo che cresce molto durante i primi dieci minuti di utilizzo del computer per poi calare anche di parecchio.

Conclusioni: Effettivamente è un pelo più veloce Kaspersky Internet Security 2011 ma occupa più memoria. Però è necessario ricordare che se Kaspersky Internet Security 2010 permetteva di non installare dei componenti della suite di protezione Kaspersky Internet Security 2011 non consente di scegliere quali moduli adoperare.
Vale veramente la pena di passare a Kaspersky Internet Security 2011?
Secondo le vostre necessità: se preferite un minor impatto sulle risorse del vostro sistema operativo è meglio rimanere alla versione 2010 che lascia all’utente la possibilità di scegliere cosa installare altrimenti potete passare al nuovo Kaspersky Internet Security 2011.

2 pensieri riguardo “Recensione Kaspersky Internet Security 2011

  1. Carlo ha detto:

    durante il social Media Week di Milano, KAspersky ha realizzato un video dove i partecipanti venivano invitati a leggere il codice del famoso virus “iloveyou” che nel maggio del 2000 infettò decine di milioni di pc. Ecco il video: http://www.youtube.com/watch?v=zNKIvwIc7l8

  2. valent ha detto:

    Interessante. Un po’ vecchiotto come virus ma rimane sempre nell’immagine collettiva come il primo virus per computer di cui ne hanno trattato anche i media tradizionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *