Installare Google Chrome su Linux


logo google chromeGoogle ha lanciato un nuovo browser open source molto veloce nella visualizzazione delle pagine web (il motore JavaScript, denominato V8, è in grado di far funzionare le applicazioni web di prossima generazione). Anche se non è ancora disponibile per Linux, ecco un dettagliato tutorial per installare Google Chrome su Linux utilizzando il programma Wine attenzione è richiesta la versione 1.1.4 o superiori (che aggiunge fra l’altro il supporto a Chrome). Video di dimostrazione di Google Chrome. Continua a leggere

Schiavi dell’indicizzazione

È proprio così, molti tra noi sono diventati servi dei motori di ricerca.

I motori di ricerca sono nati per creare un indice delle risorse presenti sul web, indice che poi deve essere riordinato in base a qualche criterio. È idea comune che una lista di pagine ipertestuali vengano presentate nei risultati di ricerca in base alla loro importanza. Continua a leggere

Perdita o aumento di PageRank

Come mai la pagina web A è passata da PR 5 a PR 4, anche se i link entranti sono gli stessi?

La pagina web A può aver perso valore per molti motivi. Il più semplice è la perdita di valore delle pagine che forniscono il link entrante alla pagina in questione.

Può darsi, che le pagine che contengono i link ad A siano state rivalutate da Google e il loro conteggio di link sia diminuito di numero e di qualità.

Un altro aspetto da non sottovalutare che a mio parere inciderà sempre maggiormente su quest’aspetto è l’enorme crescita di link che vengono rilevati dagli spider.

E’ impensabile che Google non tenga conto di questo fatto.

All’inizio della sua attività , parecchi anni fa, c’erano un tot di link che collegavano le milioni di pagine del world wide web. Ora a quel tot di collegamenti ipertestuali devono essere sommati i link comparsi nel frattempo.

Se in quel tempo, per esempio, bastavano 10.000 link che puntavano alla pagina A per farle avere un PR 9, adesso ne serviranno molti di più. Con l’aumentare dei collegamenti fra le pagine anche dei parametri devono essere modificati nell’algoritmo di assegnamento del PageRank.

Più il tempo passa e più link (sia in quantità sia in qualità ), saranno necessari per ottenere un alto punteggio. Naturalmente quest’effetto si noterà maggiormente se l’aggiornamento della toolbar del motore di ricerca verrà eseguito occasionalemente o con frequenza minore; è possibile infatti che nell’arco di un semestre una pagina possa perdere più di un punto di PageRank. In realtà il ricalcolo del PageRank è lento e avviene, di questi tempi, circa una volta al mese; basti pensare a improvvise scalate o discese nei risultati di una ricerca (SERP).