Installare Google Chrome su Linux

logo google chromeGoogle ha lanciato un nuovo browser open source molto veloce nella visualizzazione delle pagine web (il motore JavaScript, denominato V8, è in grado di far funzionare le applicazioni web di prossima generazione). Anche se non è ancora disponibile per Linux, ecco un dettagliato tutorial per installare Google Chrome su Linux utilizzando il programma Wine attenzione è richiesta la versione 1.1.4 o superiori (che aggiunge fra l’altro il supporto a Chrome). Video di dimostrazione di Google Chrome.

Google Chrome è stato rilasciato (con licenza BSD) e messo a disposizione delgi utenti il 2 settembre 2008 in 43 lingue tra cui anche l’italiano ma solamente per Windows e in versione beta.
L’obiettivo dei progettisti del browser sono: la sicurezza, la velocità e la stabilità.
Già dalla versione beta si possono osservare le qualità di questo prodotto; è molto veloce nella visualizzazione delle pagine grazie anche al motore per l’esecuzione del codice JavaScript, i programmi di terze parti come il supporto Flash sono separati dai processi di rendering così da evitare l’interferenza del plug-in con gli altri processi.
Per quanto concerne la stabilità si può notare che Google Chrome fa uso di più thread che, al meno in linea di principio, in caso di un problema ad una scheda, le altre schede della stessa finestra non dovrebbero risentirne.
Questo in teoria, perché Google Chrome è un browser ancora in beta ed è facile riscontrare dei problemi. Ad esempio durante la prima apertura di una pagina web protetta (https), il browser di Google di chiude automaticamente. Si è verificato anche un comportamento anomalo a causa dell’uso di una vecchia versione di WebKit (un componente di terze parti) che permetteva l’esecuzione di codice maligno, malware, con un semplice doppio click al termine del download senza nemmeno un avviso.

Chrome è decisamente più problematico di Firefox e altri browser web già ampiamente provati e collaudati, è importante sapere che bisogna evitare di adoperarlo in ambienti produttivi perchè, come ogni programma beta, non è decisamente affidabile. Ecco la procedura per installare Google Chrome su Linux:

  • Scaricare e installare winetricks (usando la console o la riga di comando):

$ wget http://www.kegel.com/wine/winetricks

$ sudo cp winetricks /usr/sbin

  • Installare alcune dipendenze per Chrome (Flash non è obbligatoria ma vi permetterà di vedere i video di YouTube e i siti flash)

$ winetricks riched20 riched30 flash corefonts

  • Scaricare il file di installazione di Google chrome (attenzione è necessario proprio questo!):

wget http://gpdl.google.com/chrome/install/149.27/chrome_installer.exe

  • Avviare l’installazione del browser di Google con wine:

$ wine chrome_installer.exe

  • google-cromo-linux-1.pngE’ necessario avviare Chrome non usando il consueto “wine chrome.exe” bisogna aggiungere dei parametri: “–new-http –in-process-plugins”.  Entrare nella cartella dove sta il file di chrome:

wine “C:\windows\profiles\$USER\Settaggi Locali\Applicazioni\Google\Chrome\Application\chrome.exe” ––new-http ––in-process-plugins

Per comodità è possibile creare uno script per la shell mettendo il comando all’interno di un file che avrà estensione sh.

chrome su linux

Non è possibile purtroppo impostare un proxy esterno in quanto il pulsante per eseguire tale operazione non funziona.

Video di presentazione di Google Chrome

Spettacoli musicali e service audio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *