Social Network: un nuovo modo per cercare informazioni

Social Network: un nuovo modo per cercare informazioni

spam ricercaQuando si cercano informazioni, e si intende usare la rete per reperirle, ci si affida a Google. Google, a differenza di altri motori di ricerca, riesce a restituire risultati con poche pagine inultili o che contengono spam; questo perchè i suoi algoritmi di catalogazione delle risorse sembrano funzionare meglio. Però con l’arrivo della search optimization engine (ottimizzazione per motori di ricerca) è possibile far comparire in alto nella lista dei risultati di una ricerca anche pagine che contengono materiale non pertinente o poco significativo.Uno degli strumenti che mi ha meravigliato per il fatto che ha restituito molte pagine o siti utili è StumbleUpon.
StumbleUpon è un servizio che permette di etichettare delle pagine web con delle parole chiave. Le pagine poi sono votate da molti utenti del servizio che possono rigettare o “premiare” la risorsa. Se si tratta di un abuso o spam, la pagina riceverà molti voti negativi mentre se è utile e appropriata alla categoria o alle keyword assegnatele otterrà giudizi positivi.
Con questo sistema, rimarranno solo contenuti attinenti alla catalogazione fatta e privi di spam.
Ho fatto un esperimento, ho provato a cercare informazioni su “UFO”, prima adoperando i motori di ricerca Live e Yahoo, poi usando Google, infine ho utilizzato StumbleUpon.

ricerca ufo in google

Come mi immaginavo Live e Yahoo hanno fornito poche informazioni utili, Google se l’è cavata meglio, ma il social network m’ha sorpreso: mi ha fatto visitare dei siti che non erano elencati dai search engine tradizionali facendomi scoprire tante nuove cose.

foto ufo

StumbleUpon non è l’unico servizio che permette agli utenti della rete di classificare e ordinare le risorse distribuite su Internet. Slashdot è un sito dove sono riportate numerose notizie e informazioni riguardati vari settori: informatica, scienza, diritto…
Gli utenti che adoperano quest’ultimo servizio possono inviare degli stralci di notizia che riportano dei collegamenti a siti esterni che approfondiscono il tema riportato nell’articolo. In più è possibile commentare e discutere circa i contenuti insieme.
Le notizie di cronoca sono uno dei temi principali dei maggiori social presenti sulla rete. Il più famoso è digg.
Digg consente di inviare articoli riguardati fatti di cronaca, approfondimenti o riflessioni che possono essere votati, il voto fa salire di graduadoria la notizia che così scalerà posizioni fino a giungere nella pagina principale del servizio. Naturalmente un articolo viene votato dagli utenti solo se interessante quindi eventuali notizie non utili o apprezzabili rimangono nell’oblio. Anche con Digg è possibile dare un giudizio negativo affossando la voce.
Nel panorama italiano si è affermato OKNotizie come versione localizzata di Digg. Funziona similmente a Digg ed è molto seguito e consultato.

L’uso dei social network più sicuramente migliorare l’esperienza dell’uso della rete. Come si è appena dimostrato le macchine non riescono ancora a sostituire qualitativamente il giudizio e l’analisi dei contenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *