Virtualization with Xen: recensione del libro

virtualization-xen-logo “Virtualization with Xen including XenEnterprise, XenServer and XenExpress” è un libro di 364 pagine edito nel maggio 2007 da Syngress scritto da David E. Williams (ISBN: 978-1-59749-167-9).
Il libro tratta il software di virtualizzazione open source Xen e le versioni commerciali XenEnterprise, XenServer e XenExpress prodotte da Citrix.

Il primo capitolo introduttivo inizia con alcune nozioni generiche sulla virtualizzazione per poi presentare il sistema ad anelli e il monitor di macchine virtuali. Inoltre sono illustrati i vari approci alla virtualizzazione: server, storage, network, application.
L’ultima parte presenta alcuni situazioni in cui usare questa tecnologia risulta conveniente: tecnology refresh, business continuity and disaster recovery, proof of concept deployment, virtual desktops, rapid development – test lab and software configuration management.

“Virtualization is an abstraction layer that breaks the standard paradigm of computer architecture, decoupling the operating system from the physical hardware platform and the applications that run on it. As a result, IT organizations can achieve greater IT resource utilization and flexibility. Virtualization allows multiple virtual machines, often with heterogeneous operating systems, to run in isolation, side-by-side, on the same physical machine. “

Nel secondo capitolo “Introducing Xen” è esposto il modello adoperato da Xen.
Sono descritte le caratteristiche delle varie versioni e le piattaforme supportate. E’ spiegato il modo che Xen adopera per virtualizzare i processori, lo scheduling, la memoria, l’I/O e come sincronizza l’orologio.
Una curiosità: sono elencati coloro che hanno contributo al codice sorgente di Xen con delle migliorie o bug fix (tra cui xensource, IBM, Intel, HP, Novell).

xen-virt-libro

Nel capitolo terzo si possono trovare istruzioni per l’installazione di Xen opensource su Fedora Core 6 utilizzando i pacchetti nei repository della distribuzione, poi è mostrata la creazione di un domU con Windows XP.
Successivamente si trova la descrizione passo a passo per l’installazione di XenServer e la preparazione di un template RHEL 4.1.
E’ presentato anche un’ulteriore setup alternativo, usando i binari o sorgenti open source e LVM.
Nell’altra parte del capitolo si possono trovare dettagli sulla configurazione del software tra cui la rete.

“Installing Xen, can be done in different ways. In this chapter, you learned how to install Xen and both Linux- or Windows-based virtual machines with either a regular Linux distribution or XenEnterprise on your server, such as Fedora Core, or with the XenSource Enterprise product. “

Nel quarto capitolo “The Administration console and Other Native Tools” sono fatti conoscere i tool della riga di comando di Xen e la console di amministrazione di XenServer, XenExpress o XenEnterprise.
Viene esposta l’installazione della console di amministrazione sia su Windows sia su GNU/Linux.

Nel capitolo quinto sono descritti alcuni strumenti e applicativi di terze parti come Qluster openQRM, Enomalism, Project ConVirt and XenMan.

“OpenQRM, an open source systems management platform that helps to automate enterprise data centers and keep them running.”
“Enomalism was designed to answer the challenges of fragmented hosting environments by providing an interface to provision concurrent isolated servers.”
“Project ConVirt is an active, open source project with the goal of tackling the
administrative and infrastructure management challenges that adoption of virtualization platforms presents to the traditional data center.”
“XenMan is a graphical management tool aimed at operational life cycle management for the Xen virtualization platform. XenMan should be helpful to you regardless of whether you are a seasoned Xen administrator or are just seeking an introduction to Xen virtualization. “

Nel sesto capitolo “Deploying a Virtual Machine in Xen” vengono spiegate alcune strategie per gestire il carico di lavoro e la locazione delle virtual machine. Sono descritti dei procedimenti passo a passo per installare sistemi operativi sulle virtual machine usando la paravirtualizzazione (Red Hat ES 4), la virtualizzazione completa (RHEL 5, Windows).
Nella parte conclusiva del capitolo si trovano esempi di migrazione e trasferimento di virtual machine.

Nel settimo capitolo “Advanced Xen Concepts” sono trattati: Virtual Split devices model, advanced storage concepts, advanced networking concepts, building a xen cluster, XenVM Migration, XenVM Backup and Recovery Solutions, Full Virtualization in Xen.

Nel capitolo ottavo “The Future of Virtualization” sono elencati alcune prospettive future per Xen: miglioramento delle prestazioni e scalabilità (NUMA, processori a più core, smart I/O), supporto per altri sistemi operativi (collaborazione con Microsoft, HVM…), nuove architetture su cui adoperare il software (IA-64, Power PC, UltraSPARC), infrastruttura nei datacenter di domani.

“In the future, though, virtualization will play a more prominent role in the data
center. Fueled and supported by HVM improvements and development efforts of hardware manufacturers, enhancements within the VMMs themselves, and the inclusion of other infrastructure components in the overall virtual landscape, virtual will prove to be better than “real.” “

Al termine del libro c’è, oltre a un glossario, un’appendice “Other Virtualization Technologies and How They Compare with Xen” dove vengono messe in evidenza differenti funzionalità tra Xen e altri software di virtualizzazione.
Il libro presenta per ogni capitolo: un sommario dei contenuti, un paragrafo per ogni sezione che sintetizza i concetti principale e una serie di botta e risposta (faq).

Giudizio personale: A mio parere questo libro, in inglese, è un ottimo riferimento per iniziare ad adoperare Xen. Le descrizioni dei passaggi sono molto dettagliate e il tomo, disponibile in formato cartaceo ed elettronico, è scritto in linguaggio semplice. Non che sia disponibile molto materiale sulla rete, ma con l’aiuto di questo supporto è più facile non perdere la bussola di quanto potrebbe succedere consultando documentazione on line.

Se avete letto il libro potete lasciare il vostro commento: come l’avete trovato? E’ interessante, approfondito?

Un pensiero riguardo “Virtualization with Xen: recensione del libro

  1. Todd Deshane ha detto:

    Thanks for detailed review. Sounds like a pretty interesting book. I have it on a wish list that includes a bunch of of Xen and virtualization-related books.

    I am also a co-author of the book Running Xen. You can get some more information on our book at http://runningxen.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *