Link baiting preparare un’esca

link baitingCi sono molte strategie per ottenere un discreto numero di link verso alcune nostre pagine (link building), una di queste consiste nella creazione di un documento (esca o honeypot) in grado di attrarre un sacco di link (link baiting) sia in breve tempo sia in un periodo più lungo. Il documento dovrà contenere al massimo un paio di link verso le risorse che vogliamo spingere. Così i link entranti verso il documento porteranno dei benefici alle pagine lì elencate.
Ora per creare un documento interessante che possa essere usato come esca per guadagnare dei link occorre: un argomento poco trattato e in grado di fornirci link della miglior qualità possibile oppure un argomento abbastanza comune che verrà approfondito.
La prima via è quella più semplice e il soggetto del documento deve essere capace di attirare link di qualità; perciò bisogna tenere conto di quest’altro fattore. Mentre la seconda richiede anche un po’ di fortuna. Prima di tutto bisogna scegliere il soggetto del testo. Possibilmente il tema dovrebbe essere attinente ai link che vogliamo spingere oppure almeno cercare di utilizzare parole e locuzioni già presenti nelle risorse da promuovere.

Formato

Qual è il formato migliore per presentare i contenuti? A volte si può scegliere di creare una semplice pagine web HTML abbellita un po’ con un foglio di stile, in altri casi è più opportuno realizzare un articolo o una pagina di un blog (blogspot, blogger, wordpress.com…), oppure un post in qualche forum sull’argomento.
Nell’ultimo caso si può ottenere qualche vantaggio dato dal traffico generato dagli utenti del forum, ma bisogna fare attenzione a non fare dello spam o andare contro le regole del sito.

Scelta dell’argomento

Facciamo un esempio: vogliamo promuovere una pagina di un sito che vende cellulari (o un’asta) perché non scriviamo un documento approfondito su come aumentare la durata della batteria, quali tipi di accumulatori ci sono e le caratteristiche, effetto memoria. Naturalmente nel documento vanno posti i link alla pagina da spingere.
I link entranti potrebbero arrivare anche subito, ma nella media arriveranno molto lentamente. Il documento riguardante le batterie ha un problema: in breve tempo sarà obsoleto a causa dell’avanzamento tecnologico che porterà sicuramente a nuovi dispositivi migliori. Quindi è necessario scrivere un testo molto aggiornato e all’avanguardia e ottenere link piuttosto in fretta. Per fare questo è possibile fare della promozione anche del documento stesso. Le social network e i social bookmarking possono essere un’eccellente scelta perchè possono aiutare il documento ad essere indicizzato rapidamente da Google e affini.
Pensiamo invece di voler realizzare una bella esca (bait da qui link baiting) per ricevere link di alta qualità ma in tempi lunghi in questo caso l’argomento del testo deve essere qualcosa che non soffre di invecchiamento precoce.

Dove trovare materiale

Facciamo un esempio: abbiamo degli appunti di lezioni universitarie o qualche ricerca fatta alle scuole? Ecco il materiale giusto per ottenere link da siti universitari o di studenti. Tipicamente documenti o appunti universitari di alto o medio profilo (qualità) sono linkati da pagine con un elevato trust o pagerank che naturalmente sono perfetti per spingere ciò che desideriamo, o no?
Il problema di questo esempio è che ci vorrà tanto tempo perché i link in questione arrivino, quindi nel frattempo è opportuno segnalare il documento presso un paio di social oppure intervenire in forum dove sono rivolte domande di aiuto che possono essere risolte leggendo il documento; un bel link nel post del forum, magari già datato, può far raggiungere all’esca le prime posizioni nelle SERP.
Ecco una serie di esempi dal quale si può trarre spunto liberamente:

  • C’è da promuovere una pagina dove sono in vendita dei fiori che verranno consegnati a domicilio, perchè non creare un’esca che contenga una ventina di fotografie sui fiori da vendere.
  • Per spingere una pagina che parla di una località turistica perché non creare un semplice video sulla località oppure una piccola galleria fotografica.
  • Un sito di traduzioni linguistiche deve scalare le SERP, sarebbe un’ottima idea recensire qualche prodotto di traduzione automatica on-line nonché fornire un elenco di istruzioni per installarlo sul PC o come usarlo. (Si sa che i traduttori automatici, mai potranno competere con l’uomo sulla qualità:))
  • Il sito da spingere è un sito di un web master? Potrebbe essere un’ottima idea un esca che parli di come usare o installare qualche linguaggio di scripting (javascript, perl…) o linguaggio (e affini) di programmazione web (JavaServer Faces, Ruby on rail, cake php…)

Contenuti per siti di nicchia

Trovare un argomento di nicchia è spesso molto utile. Ovvero un argomento poco trattato può portare un discreto numero di link sempre in un periodo medio lungo. Non è necessario che il tema sia uno di quelli più remunerativi dal punto di vista pubblicitario (rapporto click guadagno), anzi è meglio non scegliere uno di questi per non trovarsi in competizione con altri webmaster che creano siti di nicchia (niche site). Se invece si vuole spingere proprio uno di questi siti di nicchia è opportuno creare uno o più documenti esca con tema simile ma non duplicato. In questo caso è molto difficile ottenere link buoni ma è possibile creare una piccola rete che raccolga qualche raro link ricevuto o ottenuto con l’auto promozione (indicazione su blog o forum, segnalazione su social …). Un buon sistema per creare un contenuto non duplicato è prendere un testo già presente nel sito di nicchia e cambiare le parole usando sinonimi-contrari, invertire le frasi, toglierne alcune metterne altre.

Un esempio di trasformazione di un testo (la prima parte è originale, l’altra è modificata):

The ninth chapter is a complete reference on all program configuration files and Hardware Node command-line utilities. You should read this chapter if you do not understand a file format or looking for an explanation of a particular configuration option, if you need help for a particular command or looking for a command to perform a certain task.

The 9th section is a full remark on every application configuration file and hardware node command line tools. If you do not know how to understand the sytaxis of a file or need an elucidation about some configuration options, you ought to look at this part.

Nel testo alcuni termini sono stati sostituiti con sinonimi e un pezzo di frase è stata rimossa.

Trovare testi in cinque minuti

Un altro che ho sperimentato (molto rapido soli 5 minuti) è quello di prendere un testo in inglese (anche su Internet), farlo tradurre da qualche software di traduzione (come Google Translate o Babel Fish), correggere gli errori, cambiare qualche parola e/o frase ed ecco il testo pronto.

Se avete bisogno di qualche spunto o idea, commentate pure.

3 pensieri riguardo “Link baiting preparare un’esca

  1. aljoscia ha detto:

    Sinceramente ho trovato quest’articolo molto interessante, indubbiamente ci sono ottimi spunti a cui non avevo pensato prima d’ora. A mio avviso comunque, sembra che stai parlando di Article Marketing (applicato in maniera leggermente diversa), nel senso che il testo “esca” viene pubblicato su forum o anche blog di nicchia, invece di siti di article marketing o comunicati stampa. Poi l’articolo che realizzi può trattare, come dici giustamente tu, di un argomento più o meno comune e nel corpo del testo si andranno ad inserire un paio di link verso il proprio sito.
    Personalmente mi piace definire Article Blogging , la strategia in cui si vanno a scrivere articoli su blog di nicchia, Article Marketing quando si vanno a d inserire articoli sui siti che offrono questo servizio, Comunicati Stampa per i siti sui comunicati stampa e Forum Marketing quando si vanno ad inserire articoli o comunque quando si partecipa nei forum di nicchia. Non so se sei d’accordo con questa mia classificazione.

  2. valent ha detto:

    Come risorsa esca intendo un documento, un testo o un video che sia in grado di far ottenere molti link. In questo articolo ho inserito alcuni suggerimenti per creare dei testi che i motori possano considerare come originali. La risorsa esca non necessariamente deve essere pubblicata su altri siti, ma può essere inserita nel proprio blog (così come ho scritto nell’articolo). Certamente è possibile riutilizzare un testo del proprio sito cambiarlo abbastanza perchè sembri nuovo e diffonderlo in qualche maniera: comunicati stampa, pligg, …

  3. Impresa Pratica ha detto:

    Ciao, ti seguo da molto tempo sul blog SEODART e ti stimo molto in ambito SEO/blackhat, però, nonostante questo post sia molto ricco di spunti, credo si stia parlando di teoria e di tecniche difficili da mettere in pratica. La storia del link-baiting, dei contenuti di qualità e dei link naturali, etc., è bella ma è pura teoria almeno in Italia. Da noi non c’è lo spirito della condivisione e dei link. In 15 anni che sono su Internet ho pubblicato svariati blog e siti, guide gratuite e non, e purtroppo devo dire che i link non arrivano. Ti faccio un esempio? Scrissi una guida gratuita su Linux tanti anni fa. Ebbene, quella guida è stata scaricata migliaia di volte, ma in più di 10 anni ha ricevuto appena 3 o 4 link.
    Questo è l’esempio più eclatante, ma potrei citare altri casi simili su siti diversi. Comunque ottimo post. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *