Installare Xen su Linux Mint 12

Probabilmente Linux Mint 12 non è una distribuzione GNU/Linux adatta ad essere utilizzata su un server produttivo, ma ho deciso di provare ad installare l’hypervisor Xen su un piccolo computer con processore AMD E-350 (Zicate) che supporta la virtualizzazione hardware grazie alle estensioni AMD SVM.
L’intenzione è quella di utilizzare Linux Mint 12 come dom0 (sistema operativo host) e installare Windows XP all’intendo di una macchina virtuale, che in Xen si chiama domU.


La prima cosa da fare è un bell’aggiornamento del software presente al fine di risolvere bug e disporre di programmi aggiornati.
Linux Mint 12 mette a disposizione pacchetti software della distribuzione Ubuntu 11.10 Oneiric Ocelot per cui nei repository di default c’è Xen hypervisor 4.1. Occorre scegliere fra la versione a 32 bit oppure a 64: se il sistema operativo installato è a 64 bit bisogna installare il pacchetto xen hypervisor 4.1 amd64 altrimenti xen hypervisor 4.1 i386.

Per scoprire quale versione è stata adottata si può ricorrere al comando:

uname -a

Se viene restituita una riga contenete x86_64, il sistema è a 64bit.

Ad esempio:
Linux vale-htpc 3.0.0-12-generic #20-Ubuntu SMP Fri Oct 7 14:56:25 UTC 2011 x86_64 x86_64 x86_64 GNU/Linux

Avendo un AMD E-350 a 64 bit ho installato quello amd64.

apt-get install apt-get install xen-hypervisor-4.1-amd64

Terminata l’installazione del programma, bisogna riavviare e al momento della scelta del sistema operativo, selezionare la voce che riguarda Xen.

Se si opera via SSH e non si ha la possibilità di scegliere durante il boot allora si può modificare la configurazione del bootloader Grub 2, spostando al primo posto la voce riguardo a Xen, così che sia avviata in automatico.

mv /etc/grub.d/10_linux /etc/grub.d/50_linux

E’ necessario ricordarsi di aggiornare Grub 2, in caso di modifiche alla configurazione del bootloader:

update-grub2

Per accertarsi che sia stato attivato il dom0, si può eseguire il comando:

xm –help

Se nelle prime righe dell’output appare la scritta: “WARNING!  Can’t find hypervisor information in sysfs!” allora non è stato caricato Xen; altrimenti è tutto OK.

Per creare una macchina virtuale (domU) si possono usare i comandi via console oppure delle interfacce grafiche.
Se il proprio computer con Xen non ha un monitor collegato, si può scegliere di utilizzare vncviewer per poter installare il sistema operativo ospite con interfaccia grafica, indispensabile per Windows.

2 pensieri riguardo “Installare Xen su Linux Mint 12

  1. Alessandro ha detto:

    Se nelle prime righe dell’output appare la scritta: “WARNING! Can’t find hypervisor information in sysfs!” allora non è stato caricato Xen.

    Cosa significa che xen non è stato caricato???
    Se per favore mi dà dei suggerimenti per questo problema.
    Io ho ubuntu 11.10 Oneiric Ocelot server…oppure anche ubuntu 12.04 server…questi sistemi li ho virtualizzati in virtualbox…
    aspetto una sua risposta grazie per l’attenzione…

  2. diddo ha detto:

    questo messaggio appare quando durante l’avvio viene scelta la voce linux mint senza XEN
    Occorre scegliere la riga dove compare Xen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *