Virtualization Linux

YellowTuxSono molte le tecnologie di virtualizzazione per Linux, alcuni delle quali di uso generale, altre adatte ad ambienti più specializzati.

Scopriamo quali programmi di virtualizzazione open source sono inclusi nelle distribuzioni Linux più usate in questo momento.

Virtualization on Linux

Fedora Fedora 10, purtroppo non può essere utlizzata come Xen dom0, ma fornisce il supporto per KVM. Sono disponibili il pachetto di VirtualBox. Fedora permette l’uso di OpenVZ. Per attivare il prodotto occorre scaricare un kernel modificato e fare alcune modifiche ai file del sistema operativo.

Per creare Dom0 basati su Fedora scegliere le versioni 8 oppure 9.

Ubuntu (sia 8.04 sia 8.10) offre un’ampia scelta di programmi per la virtualizzazione Linux: Xen, VirtualBox, Qemu + KVM. Non è possibile usare OpenVZ.

opensuse OpenSuse 11.1 (e anche versioni più datate) danno la possibilità di usare Xen, VirtualBox, Qemu + KVM, ma non OpenVZ.

Debian (Lenny e Etch) hanno pacchetti ufficiali per Xen, Qemu + KVM e VirtualBox OSE. VirtualBox può essere installata anche usando i file della versione PUEL (non GPL). Sfortunatamente non supporta OpenVZ.

Centos 5.2 (ma anche 5.3) ha un grande rosa di software per la virtualizzazione: OpenVZ, VirtualBox, QEMU + KVM, Xen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *