VMware Server 2

vmware-server-2-logo VMware Server 2 è l’ultima versione gratuita di Vmware per la gestione delle macchine virtuali su server medio-piccoli. In questo articolo: guida all’installazione e all’uso di VMware Server 2. La novità che si nota immediatamente  è l’interfaccia grafica web al posto della GUI grafica della precedente uscita.

Ecco alcune nuove caratteristiche di VMware Server 2.0:

  • Interfaccia di amministrazione web (VI Web Access).
  • Nuova console per la gestione a distanza (VMware Remote Console) installabile come add-on per il proprio browser che funziona indipendentemente dall’interfaccia di amministrazione web.
  • Pieno supporto alle periferiche che usano lo standard USB 2.0: webcam, altoparlanti, scanner e stampanti e dischi esterni.
  • Aumento della quantità di RAM supportata per una singola macchina virtuale. Si possono assegnare a una virtual machine fino a 8 GB rispetto ai 3,6 attribuibili con la precedente versione di VMware Server.
  • Miglioramento del supporto ai sistem operativi host e guest a 64 bit, che possono essere usati anche in modo nativo ottenendo ottime prestazioni.
  • Possibilità di rimuovere e aggiungere hard disc SCSI durante il funzionamento della virtual machine.

Installazione

Installare VMware Server 2 è facile basta scaricare il file adatto per il sistema operativo in uso dopo essersi registrati sul sito di vmware.

Sono disponibili versioni per Windows, Linux (sia in formato rpm sia tar.gz e anche a 64 bit).

Per Linux sono disponibili quattro download: binari in formato rpm (Red Hat, Fedora, OpenSuse…) per sistemi operativi a 32 bit, sorgenti tar.gz (Debian, Ubuntu…) a 32 e le corrispettive versioni per processori a 64 bit. [ad#midarticlequadr]

Nella stessa pagina si trovano due codici seriali di 20 caratteri che servono per attivare il prodotto su Windows oppure su Linux.

Per Windows la procedura va avanti semplicemente mentre per GNU/Linux è necessario seguire questi passi:

  • Installazione del pacchetto
  • Esecuzione di vmware-config.pl per configurare VMware Server 2.

Se si adopera (Red Hat, Fedora, OpenSuse…) usando una shell con i permessi da root:

# rpm -i VMware-server-2.0.0-110949.i386.rpm

Attendere la fine della procedura e digitare:

# vmware-config.pl

Di solito basta seguire i suggerimenti e premere sempre invio.

Se si verificano problemi riguardo il compilatore gcc continuare ugualmente.

Prima di concludere la configurazione viene chiesto il codice seriale per attivare completamente VMware Server2. Ad ogni riavvio del sistema operativo host è necessario eseguire lo script affinché vengano caricati i moduli del kernel opportuni.

Uso

Avviare FireFox o Internet Explorer e inserire la password di root per Linux ( login name: root, password: *******) o la password dell’amministratore su Windows (utente: admin, password: ******).

vmware-server4

Ora si aprirà una pagina web (attenzione è richiesto il supporto di Javascript). Per creare una macchina virtuale basta seguire la procedura guidata.

vmware-server6

Bisogna dare un nome alla macchina virtuale e indicare il datastore nel quale memorizzarla. Di default esiste un solo datastore che corrisponde alla partizione dove si è scelto di salvare le virtual machine.

vmware-server7

Successivamente è opportuno indicare quale sistema operativo verrà ospitato. Nella sezione “Product Compatibility” si può scegliere se creare una macchina virtuale compatibile anche con altre versioni di VMware. vmware-server8

E’ utile modificare quest’impostazione se si vuole usare la VM su altri prodotti di virtualizzazione.

vmware-server9

Nella parte “Memory and Processors” si devono inserire i valori riguardanti la memoria adoperata dalla virtual machine. Recomended Maximum è la quantità che viene adoperata in caso di bisogno ma se è vitale che la macchina non usi troppa memoria (magari se ci sono altre VM) è meglio abbassare il valore.

vmware-server10

Naturalmente è necessario creare un disco virtuale e assegnargli una quantità ragionevole di spazio.

vmware-server12

E’ possibile scegliere il tipo di rete: NAT, Bridged, Host-only.

vmware-server13

Per procedere all’installazione di un sistema operativo è bene abilitare un’unità ottica oppure selezionare un’immagine ISO.

vmware-server14

Con VMware Server 2 si può usare un floppy o un’immagine di un floppy per avviare sistemi operativi di vecchia data (DOS, Windows 3.1…) o particolari.

vmware-server15

E’ anche possibile abilitare il controller USB per le virtual machine, così da poter usare webcam, pen drive…

vmware-server16

Al termine della creazione guidata appare una voce tra le “Virtual Machines” per avviarla è sufficiente cliccare su “Power On” nel menù “Commands”.

vmware-server17

vmware-server18

Una volta avviata è possibile vedere lo schermo della macchina virtuale con la console remota cliccando sul tab “Console”.

Se è la prima volta che si usa VMware Remote Console è necessario installare un plug-in per il browser.

vmware-server19

Per installarlo, usando Firefox, basta cliccare sul pulsante “Permetti ” che è comparso sotto la barra di ricerca del browser e autorizzare l’installazione.

vmware-server21

Finalmente è possibile installare il sistema operativo desiderato sul guest.

vmware-server20

A breve saranno pubblicati altri articoli su VMware Server 2.0.

Potrebbero interessarti anche...

54 Risposte

  1. Mirco ha detto:

    Ho installato VMware Server 2 su pc con windows vista home premium.
    L’installazione e la creazione della virtual machine vengono eseguite correttamente. Installo il plug-in per la VMware Remote Console, ma quando tento di aprirla, si apre una finestra con l’errore “Error opening the remote virtual machine pc-m:8333\16:
    An unexplained error occured.”
    Virtual box invece funziona correttamente.

  2. valent ha detto:

    Si tratta di un problema con il DNS. Nella configurazione di sistema operativo dovresti mettere l’indirizzo IP del DNS.
    (http://helpdeskgeek.com/networking/change-ip-address-and-dns-servers-using-the-command-prompt/)

  3. Mirco ha detto:

    Scusami non sono molto esperto, ho fatto quanto indicato su quel sito, ma dopo aver usato il comando “interface ip show config” ora non so qual’è l’indirizzo da cambiare visto che non ho Server DNS configurati nè per l’interfaccia “Connessione alla rete locale (LAN)”, nè per le altre tre che sono:
    Configurazione per l’interfaccia “VMware Network Adapter VMnet1”
    Configurazione per l’interfaccia “VMware Network Adapter VMnet8”
    Configurazione per l’interfaccia “Loopback Pseudo-Interface 1”

  4. Pandori ha detto:

    Ho installato VMware server 2 su un Windows Server 2008, con una macchina virtuale Windows Server 2003. Ho il problema che non so come si fa a spegnere la macchina virtuale in automatico quando si spegne il Server Host
    Ciao e grazie

  5. luca.b ha detto:

    Ho aggiornato la versione 1.0 alla versione 2.0.
    Il mio problema è che quando vado alla pagina web e mi chiede pass e log metto quelle che ho inserito nella registrazione sul sito wmware ma risultano errate, e successivamente non vengo neanche più reindirizzato a questa pagina ma mi da un codice di errore.

    PS. ho seguito la procedura d’installazione e quando mi ha chiesto se volevo mantenereil seriale esistente ho detto si.
    Ciao e grazie

  6. valent ha detto:

    Non devi mettere la password che hai sull’account VMware, ma root e la password che usi per l’utente root su linux.
    Se usi ubuntu la tua password più il nome root.

  7. lupin ha detto:

    Ciao, ho eseguito correttamente l’installazione di vmware server 2 sul mio pc con sistema operativo Windows Vista Home Premium, ma quando clicco sull’icona vmware server home page, che ho sul desktop, mi si apre una finestra in firefox che mi da esattamente quest’errore:

    pc-l:8333 utilizza un certificato di sicurezza non valido.

    Il certificato non è affidabile in quanto auto-firmato.

    (Codice di errore: sec_error_ca_cert_invalid)

    a cosa si riferisce alla licenza che ho preso dal sito vmware o a qualche altra cosa??? Grazie in anticipo, ciao.

  8. valent ha detto:

    Se usi Internet Explorer o Opera non dovresti avere problemi.
    comunque basta che accetti il certificato e aggiungi l’eccezione. In alternativa puoi collegarti alla console digitando nella barra degli indirizzi http://127.0.0.1:8222
    Scusa per il ritardo, ma non avevo visto il commento. 🙂

  9. lupin ha detto:

    Grazie per avermi risposto solo che adesso mi sono ritrovato cn un’altro piccolo problema che non riesco a risolvere ho creato la macchina virtuale per ubuntu linux a 64bit, ma quando avvio l’installazione da CD mi dice:
    This kernel requires an X86-64 CPU, but only detected an i686 CPU.
    Unable to boot – please use a kernel appropriate for your CPU.

    è chiaro ke nn puo partire perchè non trova la CPU appropriata al sistema operativo, ma il sistema operativo guest che gli ho indicato era ubuntu linux a 64bit e per esserne sicuro, ho cancellato la vecchia macchina e ne ho creato una nuova, ma mi da lo stesso errore come posso risolvere? Grazie in anticipo ciao!

  10. valent ha detto:

    Che tipo di processore hai? Qual è il file di configurazione (*.vmx) della macchina virtuale?

  11. lupin ha detto:

    Allora il processore che ho è precisamente l’Intel(R) Core(TM)2 Quad CPU Q6600 2.40GHz supporta per forza i sistemi operativi a 64bit perchè attualmente ho Windows Vista Home Premium a 64bit, infatti non riesco a capire perchè dopo avergli detto che il sistema operativo guest è ubuntu a 64bit, insiste sempre con quel messaggio! Per il file di configurazione mi devi spiegare cos’è e dove lo trovo, perchè mi sono avvicinato da poco alla virtualizzazione di PC e sto facendo ancora le prime esperienze con vmware, cioè tu per file di configurazione cosa intendi? Le caratteristiche della macchina virtuale, o qualcos’altro? Grazie in anticipo, ciao!

  12. valent ha detto:

    Il file .vmx è il file che contiene la configurazione della macchina virtuale. Il suo posto dipende da quello che hai scelto durante la configurazione. Cerca con lo strumento di ricerca file un file col nome della macchina virtuale che hai creato e estensione .vmx
    Per esempio se la macchina si chiama VM il file sarà VM.vmx

  13. lupin ha detto:

    Ok, l’ho trovato e adesso cosa ci devo fare?

  14. valent ha detto:

    Me lo invii? 🙂

  15. lupin ha detto:

    Una domanda come faccio ad inviartelo??? Una volta inviato come faccio a risolvere il problema??? Scusa x la risposta in ritardo ma nn ho avuto proprio tempo, rispondi appena puoi, grazie ciao!

  16. lupin ha detto:

    Non ho capito ancora quello che ti devo mandare perchè il file .vmx ricercandolo dalla barra di ricerca di windows l’ho trovato, ma proprio perchè è .vmx non lo apre, quindi come posso fare il copia e incolla del contenuto di un file che non si apre?! Comunque dopo ho pensato che forse volevi questo:
    [standard] Virtual Machine 64bit 001/Virtual Machine 64bit 001.vmx
    Processors 1 X 2.343 GHz
    Memory 512MB
    Hard Disk 1 (SCSI 0:0) 12.00 GB
    Network Adapter 1 NAT
    CD/DVD Drive 1 (IDE 1:0) Using device J:
    SCSI Controller 0 LSI Logic
    ora se per caso non è neanche questo quello che volevi, spiegami per cortesia più dettagliatamente quello che ti serve, che credo di aver capito, ma che non so come aprire per fare copia e incolla del contenuto come dici tu e inviartelo, ok? Grazie, ciao!

  17. Vincenzo ha detto:

    Ciao, ho provato ad installare wmware server2 su windows vista home premium, ma dopo l’installazion dell’unico exe che ho scaricato, nn riesco a farlo partire. Nella cartella di wmware su start–>programmi ho visto che ha installato tomcat mail servizio non parte, e infatti ol prowser mi da errore, service unavailable.ho provato ad avviarlo a mano dai servizi di windows, ma mi va sempr ein stop. tomcat in pratica non parte.

  18. Magallo ha detto:

    Grazie mille!!! Utilissimo!

  19. Antonio ha detto:

    E’ davvero ben fatto vmware server 2, l’ho appena installato su ubuntu..

  20. valent ha detto:

    Spero che la guida sia stata utile.

  21. Luigi ha detto:

    SONO CURIOSO DI PROVARE LA MACCHINA VIRTUALE.

  22. Far ha detto:

    Ciao,
    Trovo una guida perfetta che hai fatto. Allora spiego il mio problema. Ho installato la versione 2.0.1 del vmware server sul un pc vista ultimate 64bit. L’ho configurato e ho installato anche un xp pro. Dal pc sul quale ho istallato vmware server riesco ad accedere al sistema operativo Guest ed utilizzarlo.
    Il mio problema è che non riesco a installare vmware remote control sugli altri pc e utilizzare il sistema operativo da altri pc in rete. Inserisco nel notebook che ho in rete https://127.0.0.1:8333 o http://127.0.0.1:8222 ma non funziona e ricevo errore. Per la rete uso un ruoter msrobotic con DHCP e uno Switch D-link.
    Vorrei sapere che cosa devo fare per accedere ai sistemi operativi da altri pc in rete? Devo modificare la configurazione della netwerk sul pc sul quale ho installato vmware server o sul pc dalla quale vorrei connettermi al pc sul quale ho installato vmware server?

    Grazie mille di una gentile risposta.

  23. valent ha detto:

    1. Se sei su un altro computer, digitando http://127.0.0.1:8222 o l’altra possibilità, non accederai alla console perchè 127.0.0.1 è un indirizzo interno ad un computer (chiamato indirizzo di loopback), inquesto caso devi usare un indirizzo tipo http://192.168.1.1:8222 cioè usi l’indirizzo IP assegnato dal server DHCP al computer con VMware Server.
    2. Hai un firewall installato su Windows Vista?
    Potrebbe bloccare le porte tcp in questione.

  24. Far ha detto:

    molte grazie della risposta.
    Sono entrato nella sezione admin del ruoter e ho trovato ip assegnato al pc con “Vmware Server” e ho messo davanti :8222 ma non ha funzionato, quindi penso che ci sia il problema con firewall.
    Allora il pc sul quale ho installato “Vmware Server” è Vista Ultimate 64bit e ha il firewall di vista. Il notebook dal quale mi connetto al pc con “Vmware Server” ha anche vista 64bit con firwall di vista. In quale dei due pc devo sbloccare la/le porta/e TCP? e come? da Exeptions facendo “add port”?
    Un’altra domanda: è meglio configurare il ruoter su DHCP o assegnare un ip privato statico?

    Grazie

  25. valent ha detto:

    Devi aprire la porta tcp 8222 o tcp 8333 sul pc con vmware server.
    Penso che sia come hai detto tu ovvero aggiungi una porta “fidata” (Exceptions) da lasciare aperta.
    Puoi usare il DHCP e se vuoi (puoi) assegna un IP statico a quella macchina (non tutti i router permettono di fissare un ip).

  26. Far ha detto:

    Allora, ho seguito le tue istruzioni.
    Quando aggiungo le porte 8333 e 8222 e mi connetto la mascherata di connessione appare in browser e vmware remote console si avvia, ma dopo qualche secnondo ricevo questo errore: “Unable to connect to the MKS: Cannot connect to host 192.000.000.000: A connection attempt failed because the connected party did not properly respond after a period of time, or established connection failed because connected host has failed to respond.”
    Invece il sistema guest si avvia quando disattivo il firewall del pc sul quale risiede “Vmware Server”.
    La domanda è che come posso utilizzare i sestemi guest da un’altro pc senza rinunciare a firwall?

    Grazie ancora

  27. valent ha detto:

    Prova ad aprire sul computer con vmware server 2 anche la porta tcp 902.

  28. Far ha detto:

    bravissimo! l’ho fatto e ha funzionato.
    Avrei altre due domande:
    1. In una rete, diversi utenti possono utilizzare allo stesso momento un sistema operativo Guest, gestito da Vmware Server?
    2. Vmware ACE server di Workstation, fa lo stesso lavoro che fa Vmware Server? Come si può configurare la connessione ACE management?

    Grazie ancora

  29. valent ha detto:

    Sì, puoi adoperare il guest anche contemporaneamente. Ti conviene però adoperare software di gestione remota da installare nel guest (tipo VNC, ssh).
    Come software per la gestione remota del desktop ti consiglio TightVNC (http://www.tightvnc.com/download.html).
    Una volta installato sul sistema operativo nella macchina virtuale devi abilitare il funzionamento come server, installalo pure sul computer dal quale vuoi controllare la VM. Ecco qua le istruzioni:
    http://tinyurl.com/d3zx3k
    Non conosco molto bene VMware ACE, per cui non so consigliarti.

  30. Maximus ha detto:

    Ragazzi ho bisogno assolutamente del vostro aiuto! Ho installato la VMware Server 2 in locale per testarla e va benissimo proprio per le esigenze di un’amministratore solo che c’è un problema… ho bisogno di 3 settaggi i quali non ci sono! Ho provato a smanettare avunque ma senza nesusn risultato! Ho bisogno di avere la possibilità di poter settare ad ogni singolo vps un’ip pubblico senza poter utilizzare gl ialtri ip del Dedicato, limite di banda… tipo settare massimo 2 mbit ad utente e se c’è la possibilità anche quella del traffico tipo 100 gb al mese! Si può realizzare questa struttura con la VMware Server2? Grazie raga!

  31. valent ha detto:

    VMware Server 2 non permette di limitare la banda della rete, forse qualche strumento del sistema operativo che installerai oppure qualche apparato di rete può fare ciò che cerchi.
    Puoi in alternativa dare un’occhiata a http://communities.vmware.com/thread/172051
    Per l’ip pubblico puoi semplicemente usare il DHCP e impostare sul server DHCP delle associazioni statiche tra mac della virtual machine e IP pubblico desiderato.

  32. alex77k12 ha detto:

    Ho un problemino che puo’ sembrare stupido e banale ma mi sta arrecando grossi fastidi, premetto che utilizzavo gia la versione 1 di vmware e funzionava bene, invece nella versione 2 con interfaccia web se pur molto piu comoda non mi riesce di creare un disco virtuale in una posizione diversa da “standard” ovvero il disco C (l’ho installato su win xp per emulare macchine linux) sembrerebbe una fesseria in realta non riesco in nessun modo a dirgli di usare un hd diverso dal principale, qualcuno sa dirmi come poter fare?

    Grazie in anticipo

  33. dario ha detto:

    Ciao.
    ho installato vmware server 2 su windows xp sp2.
    Spesso e casualmente ho un problema quando voglio accedere alla home di vmware server.

    mi da errore di caricamento nel browser.

    “firefox non può stabilire una connessione con il server MIOPC:8333.”
    stesso problema con IE.

  34. valent ha detto:

    Prova ad aggiungere al file c:\windows\system32\drivers\etc\hosts
    la riga:

    127.0.0.1 miopc

    dove miopc è il nome che trovi prima di :8333

  35. dario ha detto:

    c’è gia…. 🙁 con localhost al posto di miopc ma è lo stesso no?

  36. valent ha detto:

    cosa è in realtà MIOPC che hai indicato nel commento?
    il nome assegnato da Windows al tuo pc oppure localhost?

  37. Andrea ha detto:

    Ciao a tutti.Stavo cercando una soluzione al problema dell’impossibilità di accedere alla console remota.Ho trovato la soluzione e mi sembra giusto condividerla: in pratica,in determinati casi,il vostro Antivirus/Firewall blocca il servizio di Vmware Host Agent.E’ necessario riattivarlo xke nonostante sia un servizio in automatico,se al primo colpo non riesce a partire và in una specie di blocco impedendo l’accesso alla console.Per sbloccarlo,andate su risorse del computer-tasto dx-gestione->servizi.Localizzate VMware Host Agent e fate Riavvia.Ora dovreste essere in grado di accedere alla console.Ciao 🙂

  38. valent ha detto:

    Grazie per i suggerimenti.
    In Linux basta riconfigurare il proprio firewall generalmente iptables, mentre per Windows la cosa può essere un po’ più complessa quindi per capire se è il firewall ad instromettersi basta avviare il server senza firewall in una rete protetta oppure con una cavo crossing collegato direttamente ad un altro pc e vedere se funziona.

  39. Med ha detto:

    Ciao a tutti, siccome devo installare VMware Server 2 su una macchina con windows server 2003 e probabilmente la macchina in questione è datata, vorrei sapere i requisiti minimi per insallare VMware Server 2 e come posso importare una macchina virtuale già esistente. Grazie

  40. valent ha detto:

    Come processore un monocore da 1,8 GHZ può essere sufficiente per eseguire una macchina virtuale, ovviamente più macchine virtuali si eseguono allo stesso momento e più cpu ci vuole.
    Simile ragionamento con la ram. Anche con 1 GB ce la fai se virtualizzi un XP al quale assegni 512 MB di RAM. Meglio sarebbero 2 GB.
    Dovresti essere più esplicito sui componenti del server.

  41. Med ha detto:

    Vorrei essere più preciso ma ancora non mi hanno dato le specifiche hardware. Per migrare una macchina virtuale già esistente mi conviene utilizzare il vmware importer o seguire la procedura classica? Grazie per per la gentilezza

  42. valent ha detto:

    Ti conviene copiare i file della macchina virtuale sull’altro server. Semplicemente.
    Altrimenti ti tocca accendere tutte e due le macchine configurare parametri di lì e di qua…

  43. Med ha detto:

    Grazie seguirò il tuo consiglio.

  44. Mik ha detto:

    Ciao a tutti

    Io ho xp sul mio pc e windows server 2003 su quella virtuale con vmware server 2.0

    ora dovrei consentire l’accesso ad internet alla mia macchina virtuale: come faccio?

    sul mio pc mi connetto alla rete tramite cavo ethernet e passo attraverso proxy: qualcuno potrebbe darmi qualche dritta nella configurazione delle schede di rete (reale e virtuali vm1 e vm8 adapter) su pc e su macchina virtuale?

    grazie

  45. Mik ha detto:

    voglio specificare che l’unica mia soluzione è fare NAT perchè dispongo di un unico IP

  46. valent ha detto:

    Scegli l’impostazione di rete NAT tra le proprietà della macchina virtuale. Vedrai che funziona.

    Se passi attraverso un proxy non trasparente ossia che nei vari programmi che usi tipo il browser devi metterci tu i dati manualmente, allora devi fare anche questa cosa nelle macchine virtuali.

  47. Mik ha detto:

    si già impostato tra le opzioni nat ma devo variare gli ip assegnati automaticamente alle schede virtuali del mio pc?
    la situazione è la seguente:

    VMnet1 Network Adapter Dalle proprietà IP 192.168.244.1 Maschera 255.255.255.0 mentre gli altri campi e DNS sono vuoti

    VMnet8 Network Adapter Dalle proprietà IP 192.168.29.1 Maschera 255.255.255.0 mentre gli altri campi e DNS sono vuoti

    LAN (rete locale) con assegnati manualmente tutti i campi richiesti che normalmente mi consentono di connettermi alla rete
    ____________________________________________________________

    La seconda domanda è: nei campi di IP Gateway DNS della LAN della mia macchina virtuale cosa vado a mettere?

    grazie1000
    saluti

  48. Mik ha detto:

    risolto grazie 🙂

    le due schede virtuali non comunicavano perchè non erano nello stesso segmento di rete. Nella macchina virtuale ho lasciato la config DHCP

  49. Med ha detto:

    Ciao a tutti, ho un piccolo problema con vmware server 2.
    Ho utilizzato vmware converter per convertire un server remoto ed ora vorrei importarlo in un server virtuale creato con vmware server 2. Come posso fare?

  1. 7 Settembre 2008

    […] soluzione di IBM. Vmware Player permette di eseguire virtual machine create con Vmware Workstation, Vmware Server, GSX server, ESX server e su Windows virtual machine con Virtual PC e Microsoft Virtual […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *