VMware Workstation 7

Immagine1 VMware Workstation è la versione desktop per la virtualizzazione prodotta da VMware. Il software è installabile sia su Windows sia su GNU/Linux e permette l’uso dell’accelerazione 3D all’interno delle macchine virtuali, tecnologia che non è disponibile in molti altri programmi di virtualizzazione.

VMware Workstation 7 consente non solo di utilizzare l’interfaccia grafica 3D Aero in una macchina virtuale installando una versione a 32 bit o a 64 bit di Windows 7 ma permette anche di utilizzare applicazione o effetti che richiedono le librerie DirectX 9.0c Shader Model 3 e OpenGL 2.13D. Si possono assegnare fino a 4 core ad una singola VM e un totale di 32 GB di RAM, una quantità di memoria difficilmente disponibile su un portatile o su un desktop ma che può essere presente su una workstation di alto livello.

E’ possibile provare il prodotto (https://www.vmware.com/products/workstation/) per un periodo di 30 giorni, registrandosi gratuitamente sul sito VMware.

Installazione

Dopo la registrazione appare una pagina dalla quale si possono scaricare tre versioni di VMware Workstation 7, una per Windows comprensiva di software per 32 bit o 64 e due versioni per il sistema operativo del pinguino di cui una per architetture a 32 bit e l’altra per x86_64.

Una caratteristica interessante di VMware Workstation è la possibilità di installare VMware ESX su una virtual machine. Come si sa, VMware ESX richiede hardware particolare e di un certo costo per funzionare; utilizzando  VMware Workstation 7 è possibile aggirare le richieste di VMware ESX così da poter provare la versione professionale di VMware.

Su Windows basta semplicemente fare doppio click sul file scaricato mentre su GNU/Linux è necessario rendere eseguibile il file (con privilegi root).

# chmod +x VMware-Workstation-Full-7.*

poi eseguire il file con:

# ./VMware-Workstation-Full-7.*

Verrà mostrata una finestra con la licenza del software che deve essere accettata, cliccando sul pallino “I agree”.

Schermata-0

Nella successiva finestra viene chiesto di indicare il percorso di Eclipse. Non è necessario installare Eclipse, questo è un passaggio facoltativo se non si intende usare il software per la ricerca di errori e bug.

01

La stessa cosa nella finestra che viene dopo, non è necessario installare il plug-in suggerito.

02

Se si utilizza GNU/Linux, può darsi che sia necessario aumentare il numero dei file apribili contemporaneamente (non sempre appare questa schermata). Lasciare il valore indicato 4096.

03

Poi compare una finestra per indicare la fine della configurazione.

04

Avviando VMware Workstation 7, appare nuovamente una licenza da accettare.

Per Linux,  terminata l’installazione si può avviare Vmware Workstation digitando a console:

$ vmware

05

Dopo di che compare una schermata dove immettere il codice di attivazione di VMware Workstation.

Creazione di un macchina virtuale

Per creare una virtual machine con VMware Workstation 7, basta cliccare sul pulsante “Create a new Virtual Machine”.

06

Per installare un sistema operativo come Windows o GNU/Linux, scegliere l’opzione Typical.

08

Nella successiva, indicare in quale dispositivo è presente il mezzo di installazione: o da CD-DVD ROM, mediante immagine ISO. VMware Workstation 7 è in grado di riconoscere anche il sistema operativo presente nel supporto indicato automaticamente così da scegliere già le successive impostazioni per la macchina virtuale.09

Come riferito poco fa, VMware Workstation 7 ha riconosciuto già il sistema operativo e configurato le opzioni giuste. In alternativa, indicare manualmente le caratteristiche del sistema che verrà installato sulla macchina virtuale.

Schermata-10

Viene indicato il percorso dove verrà creato il disco virtuale della macchina virtuale. Può essere scelto un percorso diverso secondo le necessità dell’utente.

Schermata-11

Poi viene chiesta la dimensione massima del disco, assegnare una dimensione abbondante perché poi per aumentare ulteriormente lo spazio sarà piuttosto difficile.Schermata-12

Poi sono riepilogate le caratteristiche della macchina virtuale, ma è possibile personalizzare la configurazione premendo sul pulsante “Customize Hardware”.Schermata-13

Nel menu che appare si può ad esempio scegliere di attivare il supporto 3D all’interno della virtual machine.

Schermata-14

In fine sono ricordate alcune procedure per installare il sistema operativo nella macchina virtuale e come installare i VMware Tools, degli strumenti in grado di migliorare le performance dell’ambiente virtuale.

Schermata-15

Questo è un video che mostra come installare VMware Workstation:

3 pensieri riguardo “VMware Workstation 7

  1. ferdinando ha detto:

    ottimo grazie

  2. giuseppe ha detto:

    Volevo sapere come si fanno ad importare programmi e file dal sistema operativo primario nel mio esempio ho Vista Home Premium Service Pack 2, e vorrei importare dei programmi o file su Windows Xp Professional Service Pack 3 tramite VMware Workstation 7.1 Grazie arrivederci

  3. valent ha detto:

    Usando VMware converter oppure una delle soluzioni descritte in questo articolo: http://www.valent-blog.eu/2010/02/04/trasformare-il-sistema-operativo-in-una-virtual-machine/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *